PDFStampaE-mail

La sentenza del T.A.R. di Salerno relativa al Comune di Sassano.

La recente sentenza del T.A.R. di Salerno ha affermato la grave inadempienza del Sindaco del Comune di Sassano. Il Sindaco Pellegrino deve scusarsi con tutti i suoi concittadini perchè non ha riconosciuto loro alcun diritto di partecipazione alla vita del Comune. Inoltre, il T.A.R. di Salerno ha affermato che il Difensore Civico regionale Avv. Giuseppe Fortunato possiede direttamente i poteri di nomina di Commissario ad acta ed ha rifiutato la tesi avversa sostenuta dal Presidente della Regione De Luca che mirava a privarlo di tale potere.

Però, lo stesso T.A.R. sancisce, per il regolamento di partecipazione, ( non per tutti gli atti omessi ) che avrebbe dovuto essere il Presidente di Regione e non il Difensore Civico a commissariare il Comune, in virtù di un’interpretazione discutibile attributiva di competenza, ben contraria alla chiara norma nazionale dell’art. 136 del T.U.E.L. ( interpretazione sbagliata del T.A.R. di Salerno che sarà comunque decisa in via definitiva al Consiglio di Stato ).

Sostenere tale potere di commissariamento al Presidente di Regione, avverso Comuni retti da politici creerebbe un corto circuito istituzionale, eliminando l’imparzialità, la neutralità e la terzietà.

In questo modo si creano situazioni di favore e sfavore per affinità o contrasto politico. La nostra coalizione di associazioni Civicrazia, contrasta questa eventualità perchè porterebbe a un vero e proprio "vulnus" istituzionale in tutta Italia.

Questi atti attaccano il Difensore Civico campano e ostacolano la sua lodevole azione per aprire le porte dei Comuni ai Cittadini, garantire la partecipazione e rispettare davvero tutti i diritti.

Il Sindaco di Sassano Pellegrino comunica il proprio sostegno alle azioni del Presidente De Luca contro il Difensore Civico presso la Regione Campania. Azioni che mirano ad impedire tutti gli interventi su tematiche rilevanti e incisive.

Noi Civicratici sosteniamo che non può essere ricandidato dal suo schieramento politico di appartenenza, un Presidente di Regione, così divisivo, come De Luca, indipendentementre dalle posizioni politiche. Noi Civicratici faremo tutto quello che ci compete e ci spetta. Faremo tutte le azioni conseguenziali affinchè si manifestino candidature alle prossime elezioni regionali campane aperte al cambiamento e alla partecipazione dei cittadini alla vita dei comuni.